sabato 2 ottobre 2004

Rasmussen: Kerry non rimbalza.

Sono sempre 3 i punti percentuali di distacco tra Bush e Kerry secondo Rasmussen Report (48.6-45.6). Il movimento dei due candidati nel primo sondaggio indipendente condotto dopo il dibattito televisivo è stato impercettibile (Bush -0.1, Kerry +0.3), anche se bisognerà aspettare fino a lunedì per una valutazione definitiva. Lo stesso distacco è stato registrato anche nei 16 stati "battleground", in cui Kerry fino a poche settimane fa otteneva risultati leggermente migliori rispetto a quelli del presidente. [Link]

1 commento:

Four more years ha detto...

Se quel che è avvenuto nelle precedenti occasioni elettorali è un trend confermato, non necessariamente chi vince (o stravince) il dibattito è considerato un buon presidente. Quindi io starei tranquillo. Ovviamente ciò non significa che Bush debba starsene con le mani in mano e non puntare a migliorarsi nei dibattiti futuri. Ma, vista la situazione negli stati in bilico, mi sembra che Kerry debba sudare tanto per sperare in un recupero.