martedì 14 settembre 2010

Aridatece la CdL

PdL in calo nella media dei sondaggi nazionali calcolata da Notapolitica.it. Il partito di maggioranza relativa galleggia appena al di sopra del 30%, con una sensibile emorragia di consensi nei confronti della Lega Nord (12%) e di Futuro&Libertà (5,5%). Stabile il fronte centrista (Udc al 6,1% e Api all'1%). Ed encefalogramma piatto anche a sinistra, con Vendola oltre il 4%, Rifondazione e Comunisti sotto al 2%, Partito democratico appena sopra al 26% (7 punti in meno rispetto al 2008, esattamente come il PdL) e Idv (6,5%) frenata da Grillo (2%). Vale la pena sottolineare come il centrodestra “allargato”, che più o meno corrisponde alla Casa delle Libertà del 2006, oggi - secondo i sondaggi - raccoglierebbe circa il 56% dei voti.

9 commenti:

supercondy ha detto...

Cosa intendi per "centro destra allargato"?
Elenca partiti o gruppi, pls...

salvo gerli

a man ha detto...

Pdl, Lega, F&L, Udc, frattaglie (Destra, Mpa, ecc)

nicknamemadero ha detto...

Spiegalo al grande capo ;)

IL PROFETA ha detto...

oh! che bella! la casa circondariale delle libertà manca pure a me.

Anonimo ha detto...

per favore lasciamo fuori quella gentaglia ....
.
alle prosime elezioni voglio vedere solo PDL-LEGA ..
.
tutti gli altri si arrangino
e se l agente è cosi storta da continuare a votare i micro partitini ...be peggio per loro .
vorrà dire che ci meritiamo un governo prodi formato da 35 micro aggregazioni.

arturo ha detto...

beh, è una somma fittizia però. gli elettori odierni dell'udc, ad esempio, non sono gli stessi. c'è stato uno slittamento: hanno ceduto a dx e preso dal csx.

Anonimo ha detto...

Se anche al Senato ci fosse il premio di maggioranza su base nazionale come alla Camera, PDL e Lega da soli potrebbero tranquillamente vincere nelle nuove eventuali elezioni, ed invece ci tocca assistere a questo schifo...

Claudio

Giovanni ha detto...

@Arturo

Ho già sentito questo ragionamento sull'elettorato dell'UDC proveniente dalla Margherita. I risultati delle regionali però contraddicono la tua tesi. Difatti dove l'UDC è andato col centro-sinistra ha perso voti rispetto alle europee, mentre dove è andato col centro-destra ne ha guadagnati.

Guarda qui

UDC col csx

Liguria
2009 5,0% 2010 3,9%
Piemonte
2009 6,1% 2010 3,9%
Marche
2009 7,2% 2010 5,8%
Basilicata
2009 7,8% 2010 7,4%

UDC col cdx

Lazio
2009 5,5% 2010 6,1%
Campania
2009 8,7% 2010 9,4%
Calabria
2009 9,3% 2010 9,4%

Anonimo ha detto...

"PDL e Lega da soli potrebbero tranquillamente vincere nelle nuove eventuali elezioni"

Per continuare a governare bene come hanno fatto negli ultimi anni?