mercoledì 3 novembre 2010

L'onda lunga del GOP

E' stata una lunga notte, ma il dato politico delle elezioni americane di mid-term si è ormai stabilizzato. Il GOP conquista, oltre ogni aspettativa, la Camera (superando abbondantemente il "numero magico" di 39 pick-up). E riduce sensibilmente la maggioranza democratica al Senato (che veniva rinnovato soltanto per un terzo). Arriverà nel 2012, per i repubblicani, il momento di imporsi anche alla camera alta, quando si troverà ad affrontare una stuttura "geografica" della sfida molto più favorevole. E quando lancerà la sua sfida definitiva al presidente Obama, che si ritrova ad affrontare gli ultimi due anni del suo (primo?) mandato privato di quella straordinaria maggioranza che lo aveva accolto alla Casa Bianca nel 2008. Fallito il (falso) appello alla bipartisanhip, Obama dovrà scegliere se ripercorrere le "triangolazioni centriste" di Clinton o se bere fino in fondo il calice di una presidenza estremista che gli americani hanno dimostrato, almeno finora, di non gradire

38 commenti:

Anonimo ha detto...

Straordinaria vittoria del GOP: ora agli americani verrà tolta la poca sanità pubblica introdotta da Obama, verranno favorite le mega-corporation oltre ogni limite ed i poveracci verranno inculati a sangue ancora più di prima.

Che bella idea di società che ha il GOP, davvero!

John Christian Falkenberg ha detto...

Peccato per la California, che ha premiato gli artefici della propria discesa agli inferi

Anonimo ha detto...

Mi spiace solo per Carly Fiorina che non è stata eletta e per Harry Reid che ha evitato la gogna.

Instant Karma! ha detto...

Eccomi qua. 2 ore di sonno, in ufficio con gli occhi semichiusi...speriamo che nessun cliente se ne accorga! Meno male che alle 6:15 sono andato a nanna e non ho aspettato il Colorado e Washington...visto che non sono ancora arrivati!
Cmq gran bella notte, +59 alla camera è un risultato storico. Un altro 1994...adesso bisogna evitare di proseguire il parallelo candidando un Bob Dole qualsiasi alla Casa Bianca nel 2012.

Instant Karma! ha detto...

La CNN suo malgrado deve rilevare che l'onda Repubblicana ha portato al più imponente cambio di geografia della camera dal 1948 a oggi.

Instant Karma! ha detto...

GOP +60 alla camera. L'inerzia della notte continua :D

Namath ha detto...

In pratica nei prossimi due anni la House farà politica vera, mentre il Senato starà in difesa tentando di placcare ogni novità legislativa. E' incredibile che ancora ci sia gente che ritiene il GOP favorito dalle mega corporations, quando gli aiuti alle banche ed ai papponi di Wall Street sono stati dati da Obamba.
Comunque, una vittoria clamorosa che deve dare i suoi frutti nel 2012 e non svanire come nel 1996. Quindi il GOP deve trovare un candidato credibile e non il solito vegliardo con un braccio offeso (vedi Dole e Macca) e farsi promotore dei term limits al Senato (2 mandati da 6 anni e basta) ed alla Camera (6 da 2 e bone lè). Era uno dei punti non realizzati del Contract with America di Gingrich.

Namath ha detto...

Postilla: quando la pianteranno di liquidare i movimenti come i tea parties con l'aggettivo "populista"?
Ma poi, che vuol dire populista? Essere sulla stessa lunghezza d'onda della gente? E' un peccato questo?
Indubbiamente che vive in attici con vista su Wall Street fa un po' fatica a rendersi conto di cosa succede di sotto, ma questo non concede loro il diritto di diprezzare chi la pensa diversamente.
Il rifiuto di uno stato impiccione ed obeso, il diritto alla gestione delle proprie finanze senza che il governo depredi il contribuente sono issues che nella Europa statalista e piagnona non hanno diritto di cittadinanza, ma rappresentano la vera essenza dell'America e della sua Costituzione. Il populismo è il paravento per le elites radical-chic per giiustificare la propria ignoranza. Forse i tea-partiers sono pasticcioni ed irruenti, ma meglio loro che i dinosauri (di ogni partito) che rimangono al Congresso per 30 anni perdendo il contatto con la realtà.

Instant Karma! ha detto...

Un saggio disse "“Government always finds a need for whatever money it gets”. Questo non è populismo, è semplice buonsenso.
Purtroppo vedo che in Colorado la chiusura di Denver ha riportato Benner davanti di 5000 voti. Restano da guadagnare un paio di migliaia di voti a El Paso (che sta al 95%) ma Bennet può contare sul 25% dei voti di Boulder che dovrebbe portargliene almeno il doppio.Restano poi un paio di contee interamente da conteggiare delle quali non conosco la tendenza.
Bennet intanto va a +9000, ma cmq sotto lo 0.5% di scarto lo stato del Colorado prevede il riconteggio obbligatorio.

Anonimo ha detto...

Signori miei, annullare qualsiasi riforma sanitaria che consenta ad un barbone di non crepare per strada è un crimine contro l'umanita'.

Quindi sì, il Tea Party è un movimento populista (fa leva sugli istinti peggiori ed animaleschi delle persone, quali "pistole e soldi") ed è pure un movimento criminale dato che nega a morte persone la sopravvivenza.

Anonimo ha detto...

Volevo dire "nega alla persone povere la sopravvivenza", ovviamente

Instant Karma! ha detto...

Dal fronte Dem, che siano anonimi o no, le prese di posizione si menifestano sempre con il consueto grado di tolleranza vedo...(tradotto: l'avversario è un criminale).
Lasciamoli perdere, in tutti i sensi.
Il Tea Party, con tutti i suoi limiti, è l'espressione di un paese che non vuole rassegnarsi a fare la fine dell'Europa, dove si discute per degli anni per spostare qualche zero virgola da una colonna all'altra. E' l'espressione di chi rivendica il diritto di poter fare la differenza nella propria vita, che è poi il cuore del sogno americano.
Tornando ai risultati: La chiusura di El Paso ha fatto riavvicinare Buck a -5000 (quindi all'interno del margine per il riconteggio obbligatorio), ma non sono molto ottimista.

Instant Karma! ha detto...

Certo che in Alaska si preannuncia uno smacco per la Palin...il Tea Partier Miller battuto da una write in candidate del GOP...

cal girl ha detto...

Commenti televisi assolutamente idioti, noto che come il solito se vincono i dem il voto è originato da hope se vincono i rep il voto è originato da rage , con giornalisti così imbecilli è incredibile che qualcuno ancora si prenda la briga di guardare la cnn .
O forse il livelle intellettivo medio di chi la guarda è pari a quello dell'utente anonime che ha lasciato un commento prima del mio .
Mi dispiace tantissimo per la California , ma conoscendola bene sapevo che sarebbe andatata così certo questa è la fine definitiva del golden state travolto dai debiti ,ma sono loro stessi gli artefici del loro disastro

Namath ha detto...

Ovviamente la menata sul barbone cacciato fuori dall'ospedale è falsa come una banconota da 25 euro. Se un ospedale lascia fuori uno he sta male ha pelo e contropelo fatti. Comunque va bene, diciamo che questa volta hanno vinto gli USA veri, nel 2008 vinsero gli USA europeizzati. Ciascuno scelga quel che preferisce.
Ieri leggevo su un giornale della free press un articolo su queste elezioni e la canzone era: Obama vuol rendere più giusta l'America, ma, a causa di questo voto, non riuscirà nel suo nobile proposito.
Leggerezza, ignoranza, malafede?
Comunque un esempio di cattivo giornalismo. Gli USA sono una grande democrazia con sue peculiarità, ma l'Europa socialista continua a specchiarsi solo nelle istanze del Partito Democratico (ex partito dei segregazionisti, tra l'altro) rimanendo sconvolta dalle vittorie del GOP.

Namath ha detto...

Date un'occhiata qui http://www.ncsl.org/tabid/21253/default.aspx?stateid=ny#data

Il GOP ha guadagnato seggi in molte legislature statali ed il pezzo più pregiato potrebbe essere la conquista della maggioranza al Senato di NY.

Instant Karma! ha detto...

Parlando di giornalismo "orientato"...ecco come la veda la CNN "In the weeks running up to the election, there were some commentators who concluded that the current situation would be the best outcome for President Obama".
In sostanza: se la cose andranno male Obama potrebbe cercare di scaricare le responsabilità sul congresso...solo che mezzo congresso è ancora Dem, quindi forse la cosa non sarà così facile.
Conclusione "We should hope that the United States is not about to live through a repeat performance of what occurred after 1994. The nation faces too many pressing economic and foreign policy problems to have that happen again". Su questo sono pienamente d'accordo, nel senso che un Dem alla Casa Bianca per altri 6 anni non ce lo possiamo permettere.
Intanto In Colorado il distacco di Buck si muove pricolosamente sulla soglia necessaria per il riconteggio (ma temo che che la supererà). Mentre a Washington nulla si muove ormai da ore.

Bella Vedova ha detto...

ora bisogna trovare un candidato VERO per le Presidenziali 2012. Vero che dopo aver perso le Midterm 82 e 94, Reagan 84 e Clinton 96 trionfarono per la seconda volta, ma contro due zombi come Mondale e Dole.Obama contro un candidato serio perde sicuro, ma contro un signor nessuno rivince lui.
Stamane su Radio3 la solita Guaita del Messaggero guaiva da par suo. Patetica come al solito, era tutto una trombetta sulla rabbia dei Rep,ma non ha citato la schifosa pseudoriforma sulla sanità che gli americani proprio non vogliono. E pure l'ambasciatore Vento faceva molto vento.

IL PROFETA ha detto...

finiamola di girare intorno ai problemi: GOP significa corporation e assicurazione levata a 30 milioni di persone. sono troppo europeo per poterli criticare? io dico che sono solo meno barbaro.....
I DEM sono ridicoli, ma i REP mi fanno paura perchè dalla loro ideologia nascono tutti i problemi del mondo attuale. Questa follia del selfmademanismo celodurista ha scassato. se uno vuole farsi da solo lo faccia senza accampare scuse di lacci e lacciuoli e senza rompere le palle a chi non vuole rovinarsi la vita a inseguire un lavoro da schiavi. tanto più che poi si costringe la gente a sacrificare tutele umane come la salute e una vecchiaia tranquilla all'altare della competizione (coi bei risultati di oggi grazie ai begli insegnamenti in tal senso fatti ai cinesi). siamo nel 2010 e ancora mi tocca sentire quei residuati ideologici da 900 del tipo "se tagliamo le tasse ai miliardari rilanciamo l'economia"..... non se pò più sentì. l'america ha preso un'altra tranvata (come spesso l'italia ai giorni nostri), non me ne fregherebbe più di tanto se di riflesso poi non rovinassero la vita a noi. intanto wall street festeggia sulla pelle dei subprime e sulle crisi economiche scatenate all'estero. bella l'america dei selfmademanisti celoduristi.

IL PROFETA ha detto...

rispetto all'articolo mi preme una precisazione. Non è obama a essere estremista (è a malapena un moderato), ma l'America...... paese che viene dallo scontro con l'Urss e perciò estremista per contrappeso. Spero faccia la fine degli amici cosacchi perchè di stati estremisti non ce n'è davvero più bisogno.

Cal girl ha detto...

La menata del barbone è fasulla perchè le emergency room sono obbligate ad accogliere chiunque , quella sul barbone e poi doppiamente fasulla poichè il barbone essendo palesemente privo di soldi è coperto da Medicare e quindi cliente ben accetto da qualsiesi istituzione medica che sa benissimo che non avrà alcun problema a farsi pagare i conti .
per l'ennesima volta non sono i poveracci a non aver copertura sanitaria negli Usa loro l'hanno sempre avuta a spese dei singoli stati e del governo federale ,ma coloro che in possesso di reddito non stipulano copertura sanitaria volontaria o non sono coperti da quella del datore di lavoro .
perchè bisogna avere ore di programmi televisivi italiani sulla copertura sanitaria in Usa ( a noi che frega? pensiamo a risolvere i problemi nostri ) senza nemmeno fare la fatica di informarsi un minimo? .

Anonimo ha detto...

Adoro quelli per cui il più grande valore umano è curare i barboni, dare una casa ai barboni, istruire i barboni... ma che non sono nemmeno lontanamente sfiorati dal sospetto che è il loro mondo che crea così tanta abbondanza di barboni.

Pensate che si sconfigga la povertà e si generi ricchezza prendendo con la forza i soldi della gente e buttandoli già per lo scarico? E' questo lo stato della riforma sanitaria di Obama, uno stato che ti obbliga a spendere soldi come tu NON vuoi e che usa malamente i tuoi soldi per comprarti quello che lui crede sia giusto per te. Doppiamente inefficiente e doppiamente criminale.

E' suqallido che ci sia così tanta gente che crea poveri per potersi poi compiacere di combattere la povertà.

ale tap ha detto...

http://bit.ly/a04rVT

Instant Karma! ha detto...

"Questa follia del selfmademanismo celodurista ha scassato. se uno vuole farsi da solo lo faccia senza accampare scuse di lacci e lacciuoli e senza rompere le palle a chi non vuole rovinarsi la vita a inseguire un lavoro da schiavi", bel concetto, salvo poi che ti trovi a dover combattere con una burocrazia che va al di là di ogni ragionevolezza umana...e allora i lacci te li senti addosso, ti rallentano il lavoro, ti costano soldi e magari anche qualche litigata con qualche committente che in perfetta buona fede (e posso mettermi nei suoi panni) a volte pensa che un professionista certe cose se le inventi perché in alcuni casi semplicemente sono al di là del credibile. A quel punto cosa faccio? Me ne sto buono e dico grazie? Avrò almeno il diritto di dire che vorrei uno stato più leggero e che non faccia l'ufficio complicazioni affari semplici. Stranamente qualche spunto interessante dal sito del Corriere. «Il Tea Party sarebbe perfetto per l'Italia, il cuore del suo programma è il taglio della spesa pubblica». Lo ha detto il politologo Edward Luttwack. «La prossima settimana annuncerò la nascita del primo Tea party italiano». Lo ha detto il senatore del gruppo Pdl, Stefano De Lillo.
P.S. Quelli che sono soliti parlare dei barboni di norma amano farlo nei salotti, possibilmente davanti alle telecamere o nei forum online...cioè dove il mondo esterno, quello vero, al mAssimo si vede in fotografia.

Anonimo ha detto...

su rainews i dem hanno vinto.
ale itr

Anonimo ha detto...

Anonimo scrive:
"Pensate che si sconfigga la povertà e si generi ricchezza prendendo con la forza i soldi della gente e buttandoli già per lo scarico?"

Penso che le tasse, gestite in maniera oculata ed efficiente, siano la base di uno stato civile (concetto difficile da comprendere per un cavernicolo repubblicano).

Non solo, penso anche che opporsi ad un sistema sanitario pubblico sia un crimine peggiore dell'assassinio.

Diciamocela tutta: se voi repubblicani poteste sparare in testa ad un barbone (costa troppo mantenerlo, eppoi vedere uno straccione rende tristi le persone e non fa girare l'economia!), lo fareste eccome.

Instant Karma! ha detto...

Non finirà mai di affascinarmi il modo in cui il prototipo del Dem si autodefinisce civile (sottintendendo spesso e senza fare niente per nasconderlo l'inciviltà dell'interlocutore) per poi dare, due righe dopo, del cavernicolo o del criminale a chi la pensa diversamente da lui. L'intolleranza è purtroppo spesso un vostro tratto caratteristico e non mi risulta che nessuno l'abbia mai percepito come un segno di civiltà. Se volete autodefinirvi civili prima imparate a comportarvi come tali.
Le tasse sono alla base di uno stato civile, è vero. Il problema è stabilire la differenza tra uno stato che chiede ai suoi cittadini i soldi per fare ciò di cui c'è bisogno e uno stato in cerca di nuovi bisogni per poter chiedere sempre più soldi. Di solito devono essere i cittadini a ricordare allo stato questo genere di distinzione perché normalmente allo stato fa più comodo dimenticarsela.

Anonimo ha detto...

"l'espressione di un paese che non vuole rassegnarsi a fare la fine dell'Europa, dove si discute per degli anni per spostare qualche zero virgola da una colonna all'altra. E' l'espressione di chi rivendica il diritto di poter fare la differenza nella propria vita, che è poi il cuore del sogno americano."

la fine dell'Europa l'ha già fatta e finirà anche peggio. proprio per l'ottusità di quelli come voi. il problema degli Stati Uniti è proprio questo continuo pendolarsi tra un partito all'altro rimanendo però sostanzialmente fermi al centro. in questo modo la possibilità di fare riforme vere è praticamente nulla. e infatti da un punto di vista istituzionale sono fermi alla fine del '700
e a livello economico agli anni 80. nel frattempo il mondo va avanti e l'America con i Tea Party e altre sciocchezze simili rimane ferma .
a furia di farsi tagliare le tasse si ritroveranno pieni di soldi che non varranno nulla mentre i cinesi si saranno comprati pure il culo delle loro mogli. avanti così verso la fine. altro che nuovo secolo americano!

Jean Lafitte

-jm- ha detto...

Intanto notizie cattive dal Colorado, finito nella colonna blu per 15000 voti.

Anonimo ha detto...

Qualcuno ha dato un occhiata a repubblica? Secondo loro è stato un "clamoroso pareggio" e gli inviati anzichè parlare della notizia principale ossia la riconquista della camera parlano delle vittorie democratiche a New York e California come se fosse una roba miracolosa... La più grande ondata gop alla Camera dalla seconda guerra mondiale, 10 governatori, 6 senatori e un'ondata pazzesca nelle camere e senati federali, senza contate almeno una ventina di deputati dem che si sono salvati per un pugno di voti... per loro è un pareggio....ridicoli! Se a loro va bene cosi io ci faccio la firma! Luca S

Instant Karma! ha detto...

Interessante il concetto del ritrovarsi "pieni di soldi che non valgono nulla". Siamo al surrealismo.

Ai giornalisti che parlano di pareggio consiglio la lettura delle dichiarazioni Obama di oggi. Si può pensare di lui quello che si vuole ma almeno non si nasconde dietro a un dito.

http://latimesblogs.latimes.com/washington/2010/11/obama-news-conference-shellacking.html

Testuale: "And that’s something that -- now, I’m not recommending for every future President that they take a shellacking like they -- like I did last night". Mai sentito uno parlare così dopo un pareggio. Ma si sa, i pezzi di Repubblica hanno il gran pregio della coerenza...nel senso che chi li scrive coraggiosamente non si lascia influenzare da quegli orpelli inutili che si chiamano fatti e che notoriamente non c'entrano niente con il giornalismo.

Il Colorado purtroppo era prevedibile viste quali erano le contee ancora da conteggiare.

Nello stato di Washington invece si aspetta il voto postale...potrebbero volerci dei giorni.
http://www.neontommy.com/news/2010/11/washington-senate-race-too-close-call

Per quanto riguarda il candidato 2012: C'è gente nuova al congresso, vediamo come si muovono nei prossimi 12 mesi. Non riproporrei nessuno dei concorrenti alle primarie del 2008, anche se stimo profondamente McCain e mi sarebbe piaciuto vedere Giuliani alla Casa Bianca.

Anonimo ha detto...

>Penso che le tasse, gestite in maniera oculata ed efficiente, siano la base di uno stato civile (concetto difficile da comprendere per un cavernicolo repubblicano).

Lo stato non è caritatevole, le persone lo sono. Lo stato non è buono, le persone lo sono. Lo stato non è magnanimo, le persone lo sono. Lo stato non ha pietà, le persone hanno pietà. Lo stato non è migliore, più giusto, più compassionevole, più empatico e più saggio delle persone.
Non si capisce perchè e per come, una cosa che si fonda sulla coercizione e sull'elargizione dei soldi degli altri e per gli altri, dovrebbe essere migliore di me a generare il bene (qualsiasi cosa significhi).

Visto che mi sembri nauseato a stare in questo luogo e leggere pensieri come i miei, ti cito una persona che sicuramente ti farà vomitare; evidentemente sei intollerante all'evidenza: "il peggiore dei criminali non è chi non ha pietà, ma chi usa la pietà degli altri come un'arma". Ayn Rand.

Anonimo ha detto...

"Interessante il concetto del ritrovarsi "pieni di soldi che non valgono nulla". Siamo al surrealismo."

cosa c'è di surreale in una moneta di un paese che perde valore per via del suo debito pubblico?

l'analisi di Repubblica non è tanto campata in aria. i repubblicani hanno vinto ma non hanno preso il senato e i tea party e sarah palin in particolare hanno fatto flop. chi candideranno ora alla presidenza? questo è il punto.

parafrasando l'anonimo

Lo stato non è avaro, le persone lo sono. Lo stato non è buono, le persone lo sono. Lo stato non è cattivo, le persone lo sono. Lo stato non è crudele, le persone o sono. Lo stato non è peggiore, meno giusto, meno compassionevole, meno empatico e meno saggio delle persone.

siete ubriachi di un'ideologia vecchia, ammuffita, lercia. e soprattutto bugiarda.

+ Stato, 0 mercato

Jean Lafitte

Instant Karma! ha detto...

"cosa c'è di surreale in una moneta di un paese che perde valore per via del suo debito pubblico?"
C'è molto di surreale se lo usi come critica ad un programma che prevede proprio il taglio del debito attraverso quello della spesa (per poter arrivare a quello delle tasse). Sarebbe come dire che in una casa in cui si decide di smettere di usare il sale si stanno mettendo le premesse per morire di pressione alta. In italiano si traduce: averci capito poco.

"l'analisi di Repubblica non è tanto campata in aria. i repubblicani hanno vinto...."
Stop. Una cosa giusta ti è scappata, se hanno vinto non è un pareggio.

"...ma non hanno preso il senato e i tea party e sarah palin in particolare hanno fatto flop. chi candideranno ora alla presidenza? questo è il punto."
Prendere il senato era uno scenario irrealistico con così pochi seggi in gioco. Se tutto fosse andato come nelle più rosee aspettative si poteva puntare al 50-50. Sperarci era leggittimo, ed è chiaro che in campagna elettorale la gente va motivata (La Pelosi non ha detto che i Dems avrebbero mantenuto il controllo della House?) me prendere anche il senato non sarebbe stata una batosta per i dems, sarebbe stata una fine del mondo.


"siete ubriachi di un'ideologia vecchia, ammuffita, lercia. e soprattutto bugiarda.

+ Stato, 0 mercato"

+Stato e 0 mercato si che è un'ideologia nuova...mi pare sia stata applicata diffusamente nell'est Europa fino a non molto tempo, indaga sui risultati e poi fammi sapere.
Forse anche l'altra ricetta (non la chiamo "ideologia") non sarà nuova di zecca, ma in passato ha dimostrato ben altra efficacia e le idee buone hanno il pregio di invecchiare bene. Bere quando si ha sete è una ricetta vecchissima...ma funziona ancora mica male ;)

P.S. Grazie a (quasi) tutti i dems che hanno postato in questi giorni per aver confermato la loro incapacità di esprimersi senza insultare le idee e le persone che stanno dall'altra parte.


P.P.S. Il vantaggio della Murray nello stato di Washington è in aumento.

Anonimo ha detto...

"se hanno vinto non è pareggio".

dipende. per fare un paragone calcistico. se perdi 3-o all'andata e poi vinci 2-0 al ritorno non c'è da stare Allegri.

"C'è molto di surreale se lo usi come critica ad un programma che prevede proprio il taglio del debito attraverso quello della spesa (per poter arrivare a quello delle tasse)."

peccato che questa politica pauperista tagliare-tagliare-tagliare ha raggiunto un limite fisiologico (non c'è nulla da tagliare). sei tu che ci capisci poco se non capisci che o si aumentano le entrate o si aumentano le entrate.


".mi pare sia stata applicata diffusamente nell'est Europa fino a non molto tempo, indaga sui risultati e poi fammi sapere."

e infatti ho indagato e i risultati sono stati molto diversi da quelli a cui tu vuoi far pensare. ma non c'è stata solo l'Europa dell'Est. c'era e c'è la Cina, c'è il sud america etc...

riguardo ai "risultati" del mercato basta vedere la lista dei 10 o 20 paesi più poveri del mondo. nessuno di questi è o è stato un paese socialista. svegliatevi che il 1989 è passato da un pezzo, altro che non molto tempo fa, vivete nel passato, remoto. ma continuate pure a dormire, e a crogiolarvi nel vostro inesorabile declino.

Jean Lafitte

Instant Karma! ha detto...

La Cina mi pare proprio un esempio fulgido di crescita basata sui diritti dei lavoratori (altro che i barboni di cui si parlava ieri :D)

Scusa, avevo pensato di essere coinvolto in una discussione seria. My bad.

Anonimo ha detto...

"La Cina mi pare proprio un esempio fulgido di crescita basata sui diritti dei lavoratori "

classica frase da persona che della Cina non sa NULLA. propaganda vetero maccartista. se vuoi parlare SERIAMENTE sulla Cina, puoi venire a trovarmi sul mio blog.

nuovalibertalia.blogspot.com

Jean Lafitte

discount gucci bags ha detto...

Same is the case with trendy looking discount gucci bags.
When these are gucci womens wallets, the excitement just gets doubled.
Most chic looking cheap hermes handbags on sale are in fashion now. These are one of the favorite fashion accessories for men and women long time ago.
If you have not yet tried christian louboutin uk sale online, it's time to own one and feel the difference it can make to your personality.